Il modo più efficace per ridurre il proprio consumo energetico è di isolare.

Come orientarsi tra le diverse famiglie di isolanti?

Oggi esistono 3 tipi di isolanti

  • Gli isolanti rigidi, sotto forma di pannelli di poliuretano (PU, PIR) o di poliestere (XPS o EPS).
  • Gli isolanti fibrosi, spesso più flessibili e sotto forma di rotolo. Sono fabbricati a base di prodotti inorganici (lana di vetro, lana di roccia) o organici (lana di pecora, lana di canapa, ovatta di poliestere, ecc.).

Gli isolanti rigidi e fibrosi racchiudono un massimo di aria stabile. Questi frenano il passaggio dell’energia caldo-freddo, per questo presentano spessori sempre più notevoli.

  • Gli isolanti sottili riflettenti agiscono diversamente.

Invece di frenare il passaggio d’energia, questi funzionano come uno specchio riflettendola.

Lo spessore non determina di per sé la qualità dell’isolante ma è la composizione del prodotto e delle pellicole riflettenti utilizzate che ne garantiscono l’efficacia.

I prodotti ALUTHERMO® favoriscono l’economia di energia agendo su tutti i modi di trasferimento del calore.

Conduzione Trasmissione di calore da un corpo a un altro per contatto diretto. I diversi componenti d’ALUTHERMO® sono un freno efficace ai fenomeni di conduzione.
Convezione Movimento d’aria dovuto ad una differenza di temperatura. L’aria calda sale, l’aria fredda scende. ALUTHERMO® è totalmente impermeabile all’aria.
Irradiazione termica Trasmissione del calore mediante irradiazione infrarossa senza contatto diretto. ALUTHERMO® è coperto su entrambi i lati da un foglio di alluminio che costituisce uno sbarramento alle trasmissioni mediante irradiazione.
Umidità Più l’aria è carica d’umidità, più è conduttrice di energia. ALUTHERMO® rinchiude nei suoi film polietileni dell’aria secca. La produzione di questo film mediante l’alluminio lo rende totalmente impermeabile all’umidità.

Contrariamente agli isolanti spessi tradizionali che lavorano principalmente sulla dispersione per conduzione, gli isolanti sottili multistrato, combinati ad una messa in opera fra 2 lame d’aria, forza la trasmissione dell’energia per irradiazione piuttosto che per conduzione o convezione.

 

Riteniamo interessante la presentazione di isolanti termoriflettenti dell’ing.
Melis di radio 24 : http://www.radio24.ilsole24ore.com/conduttori/maurizio-melis

Fatta in questo video divulgativo di – Geo del 06/11/2015
http://www.rai.it/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-3e97c417-84be-46ed-b064-e1bfe3afe9a2.html